Coupon Sconti: Domande Frequenti e Informazioni Utili

Dopo il servizio delle iene andato in onda qualche tempo fa e riproposto ogni tanto, riguardante le tecniche per risparmiare sulla spesa grazie ai coupon sconto, tantissime persone si sono avvicinate all’argomento desiderose di comprare al supermercato spendendo poco. Di seguito tutte le informazioni utili per capire come funzionano i buoni sconti.

domande sui coupon

Spiegazioni sui Coupon

Stampa dei coupon: molti si chiedono se i coupon si devono stampare a colori o va bene anche in bianco e nero; la risposta a tale quesito è la seguente: premesso che su ogni coupon (ovviamente ci stiamo riferendo a quelli reperibili online) la cosa è specificata, in linea di massima si possono stampare anche in bianco e nero, eccezion fatta per quelli di desideri magazine.

Validità dei coupon: ogni coupon deve essere utilizzato entro la data di scadenza che viene sempre indicata sul buono stesso.

Cumulabilità dei coupon: quando è riportata la dicitura “non cumulabile con altre promozioni”, si fa riferimento esclusivamente ad altre promozioni del produttore, non con quelle del supermercato. Ad esempio se hai un buono da 1€ per il Lactacyd, non puoi usarlo con un altro buono sempre Lactacyd.

Uso di coupon abbinato alle offerte del supermercato: le offerte del singolo supermercato possono essere abbinate tranquillamente ai coupon, perchè sono due cose distinte e separate e per il market non fa nessuna differenza visto che, il valore del coupon, sarà rimborsato al punto vendita direttamente dal marchio del prodotto acquistato.

Ad esempio se io compro un prodotto in offerta al costo di 2 euro, il negoziante riceve alla cassa tale importo; se invece ho anche un coupon del valore di un euro, pagherò alla cassa solo l’euro restante per differenza.

Comunque il negozio prenderà 2 euro visto che l’euro del coupon gli verrà rimborsato dall’azienda.

Differenza tra coupon e offerte: i coupon sono sconti del marchio produttore mentre le offerte del supermercato sono sconti del punto vendita. per tale motivo, come spiegato sopra, si possono usare coupon sul prodotto in offerta.

Tenendo ben presente che è discrezione del punto vendita accettarli o meno, c’è da dire che la maggior parte dei negozi appartenenti ai grossi gruppi della GDO  non fanno problemi.

Per sicurezza, è bene comunque recarsi sempre al box informazioni di un negozio e chiedere direttamente a loro prima di effettuare gli acquisti.

Coupon stampabili e non stampabili: i coupon stampabili sono quelli scaricabili dai vari siti internet (al seguente link trovi tanti coupon sconti), mentre i non stampabili sono quelli che danno le promoter o che si trovano negli espositori dentro i negozi.

Scambio di coupon: se hai dei buoni sconto che non utilizzi, puoi sempre scambiarli con altre persone che hanno coupon che a loro volta non usano ma che magari a te invece servono.

Questi scambi possono avvenire barattando i file PDF tramite messaggio privato o mail in caso di coupon digitali, oppure spedendoli per posta se si tratta di coupon cartacei.

Salvataggio e stampa dei coupon: tranne qualche caso (ad esempio quelli di desideri si devono stampare subito e rigorosamente a colori) i coupon digitali (cioè quelli che si trovano sui siti internet) si possono salvare sul computer (in formato pdf) e stamparli quando servono in qualsiasi momento, oppure spedirli tramite posta elettronica alla persona con cui si vuole fare un cambio.

Fotocopie dei coupon: i coupon non si possono fotocopiare, perchè si può essere denunciati; ognuno può essere stampato e usato una sola volta poichè contiene un codice a barre univoco.

Coupon e offerte alla cassa: una volta giunti alla casa dopo aver fatto la spesa, si possono consegnare i coupon all’operatrice sia prima che dopo che ha passato tutti i prodotti dal lettore di codice a barre. Se si danno alla fine la cassiera volendo potrà controllare la spesa per verificare che i coupon corrispondano al numero di pezzi acquistati.

Buoni sconto intestati: di norma possono essere utilizzati solo dalla persona riportata sul BS, anche se in tanti vanno a fare la spesa usando i coupon dei propri familiari. In tal caso però, se la cassiera vuole, può chiedere un documento d’identità e rifiutarsi di accettare un buono intestato ad un altra persona

Per saperne di più leggi l’articolo che ti spiega
come usare i coupon sconti per risparmiare sulla spesa.




Condividi la notizia, potrebbe essere utile a molte persone