Spesa e Risparmio Coltivando l’Orto

Contenitori e vasi
Coloro che possiedono un appezzamento di terreno, un giardino o comunque possono utilizzare un pezzo di terra possono saltare questo passaggio.

Chi invece per fare un orto domestico dovrà accontentarsi di un terrazzo possono acquistare dei vasi adatti in cui sistemare il terreno, o per risparmiare creare una sorta di cassettoni magari ricorrendo al legno riciclato (ad esempio quello dei bancali) e creare una sorta di cassettoni a costo quasi zero.

Preparazione del terreno
La preparazione del terreno può essere fatta mischiando in parti uguali terra o torba e concime animale (prodotti che possono essere acquistati nei vivai o nei consorzi agricoli).

In alternativa ci si può procurare un buon terriccio già concimato e di medio impasto. Ricordarsi di mettere sul fondo di ogni vaso della ghiaia che svolgerà la funzione di drenante dell’acqua in eccesso.

Semina
Preparato il terreno si può passare alla semina. Si può scegliere di comprare le bustine dei semi e vederli germogliare, oppure per semplificare il processo si possono acquistare le piantine di pochi centimetri disponibili nei vivai.

Bisogna estrarle dai vasetti e dopo aver fatto un buco nella terra deporre le piantine facendo un po di pressione intorno; dopo di che bisogna annaffiare delicatamente per farle assestare.

Ricordarsi di non annaffiate le piantine ma solo la terra intorno.

Per fare un orto ci vuole pazienza, impegno e qualche piccolo attrezzo.

In base alla grandezza dello stesso si può aver bisogno di vanghe, rastrelli, zappe, badili, carriola, annaffiatoi e tubi per irrigare.

Importanti sono anche i concimi usati.

Ove possibile preferire sempre letame organico (stallatico) origine bovina o equina.

In alternativa possono essere usati i concimi minerali che sono più pratici e semplici da reperire.

Infine, se si vuole fare tutto al meglio, basta acquistare un libro che sveli i segreti per fare l’orto.

Con un pizzico di impegno i risultati non tarderanno ad arrivare: verdura ortaggi e tanto altro ancora, auto prodotti e a costo quasi zero.

Per risparmiare sulla spesa alimentare coltivare l’orto o un piccolo appezzamento di terreno, producendo quindi in proprio (almeno in parte) frutta verdura e ortaggi di stagione indispensabili al fabbisogno del proprio nucleo familiare, può essere davvero un’ottima strategia.

VOTA L'ARTICOLO:

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(25 voti - media: 9,88 su 10)
Loading...